Nelle terre di Siena fra la Val d'Orcia e il Monte Amiata

Bagni San Filippo

Le Terme San Filippo si trovano nel meraviglioso Parco artistico, naturale e culturale della Val d'Orcia, che rientra nei siti appartenenti al Patrimonio Mondiale Unesco e rappresenta una delle zone più suggestive e incontaminate della Toscana, il cui paesaggio ricorda ancora quello delle tavole dei pittori senesi del Trecento. Il Monte Amiata, che spicca sul territorio collinare della Val d'Orcia e della Maremma, incombe ovunque con la suo sagoma arrotondata costellata di boschi di castagni e faggi.

La località stessa di Bagni San Filippo offre numerosi motivi d'interesse per i visitatori. Viene talvolta definita, infatti, "il paese formato dalle acque", perchè proprio alle sorgenti termali si deve la formazione di travertini antichi e recenti su cui sono adagiate le case in quest'area. La perenne e instancabile formazione di depositi di carbonato di calcio è ben visibile nella famosa cascata sovrastante il Fosso Bianco, che prende il nome proprio dall'acqua dall'aspetto lattiginoso presente in questa zona. A Bagni San Filippo un'attività particolarmente stimolante è costituita dalle escursioni su percorsi incantati, sospesi fra le acque e la macchia, mentre più in alto, nella strada che conduce a Campiglia d'Orcia, merita una visita l'eremo di S. Filippo Benizi, santo al quale la leggenda attribuisce lo sgorgare delle preziose acque termali e che condusse qui, nel XIII secolo, un'esistenza da eremita. La piccola grotta dentro la quale è stata eretta la cappella, scavata in un possente masso di travertino, invita alla meditazione, immersa com'è in un accogliente bosco di noccioli.

L'uomo seppe sfruttare il potere tartarizzante delle acque anche per altri usi. Fra Settecento e Ottocento, ad esempio, fiorì a Bagni San Filippo la "Plastica dei tartari", un'originale tecnica artistica finalizzata alla realizzazione di bianchi bassorilievi formati dal carbonato di calcio depositato dalle acque termali, che ebbe vasta risonanza in tutta Europa e di cui si conservano ancora due ovali con personaggi in foggia settecentesca esposti nella hall dell'Hotel Terme San Filippo.

I dintorni: la Val d'Orcia e l'Amiata

Come la natura, anche l'arte ha profuso i suoi tesori in queste terre: chiese ricche di sculture e dipinti, abbazie un tempo assai potenti, castelli che spuntano sulle colline e, ancora, musei che testimoniano l'importanza di questi luoghi nella storia e nell'arte.

Tutti gli insediamenti urbani del Monte Amiata e della Val d'Orcia sono meritevoli di una visita: Abbadia S. Salvatore, S. Fiora, Arcidosso, Radicofani, Castiglione d'Orcia e Rocca d'Orcia riservano ad ogni passo scorci panoramici e tesori artistici unici. Da non perdere anche S. Quirico, Pienza, Montepulciano, Montalcino, veri e propri gioielli noti in tutto il mondo, oltre a città importanti come Siena, Orvieto nel Lazio e Perugia in Umbria, sempre facilmente e velocemente raggiungibili.

Feste tradizionali, festival e concerti, spettacoli teatrali, come il Teatro povero di Monticchiello e il Bruscello di Montepulciano, sono appuntamenti noti in campo nazionale e internazionale.

Enogastronomia

Moltissimi sono gli itinerari enogastronomici alla scoperta dei prodotti tipici locali, quali vini, formaggi, pasta fresca, funghi, castagne e miele, che trovano la loro valorizzazione nelle numerose sagre paesane che si susseguono durante l'anno.

Trekking, cicloturismo, equitazione, sci in terra di Siena

Un soggiorno alle Terme San Filippo offre l'occasione per ritrovare il contatto con la natura anche attraverso l'attività fisica, scegliendo fra i numerosi percorsi da effettuare a piedi, in bicicletta, a cavallo o, in periodo invernale, con gli sci.

Maggiorni informazioni sulle Terre di Siena: www.terresiena.it

 

territorimini-territorio01mini-territorio02mini-territorio03toscana-paesaggiopici